I PREMI ED I LORO ARTISTI

L’Anello d’oro ed i suoi artigiani

Gli Anelli d’oro sono i premi che ogni anno la giuria del Festival assegna ai migliori doppiaggi e ai migliori doppiatori italiani.

È stato scelto come simbolo proprio l'”anello” perché, in qualche modo, rappresenta a pieno quel momento, quel tempo, quell’“unità di misura” con cui l’attore deve confrontarsi al leggio — un momento privato, ma che permette di creare una comunità (questo è stato il grande dono del cinema e del doppiaggio ad un’italia divisa).

E per celebrare questo rapporto intimo, ma condiviso, sono stati coinvolti artisti e artigiani locali, che hanno realizzato, uno ad uno, i premi consegnati durante la Serata d’Onore.


Le parti in vetro degli Anelli d’Oro sono state realizzate da Vanessa Cavallaro e da Quidam, che ha realizzato anche il Premio SIAE.



Le basi del premio sono state realizzate da Gianluca Cutrupi.


LE TARGHE

Oltre all’Anello d’oro sono state consegnate:

–  la TARGA CLAUDIO G. FAVA  |  Premio alla carriera
–  la TARGA BRUNO PAOLO ASTORI  |  Voce emergente


Le Targhe sono state realizzate dall’artista Laura Tarabocchia.


ALTRI RICONOSCIMENTI

Durante la serata verranno consegnati anche altri riconoscimenti.

I riconoscimenti di AMBASCIATORE DEL FESTIVAL  sono stati realizzati dall’artista Massimo Previtera.


Nelle edizioni 2015, 2016 e 2017 le basi degli Anelli d’Oro sono state realizzate da Paolo Pastorino.
Nelle edizioni 2015, 2016 e 2017 i riconoscimenti di Ambasciatore del Festival dall’artista Imelda Bassanello.